A Francesco

      Martedì 27 settembre 2019 si è spento serenamente il Nobiluomo Francesco Narni Mancinelli privandoci del suo affetto, della sua sapienza, dei suoi valori.
     Ha dedicato gran parte della sua vita e del suo tempo libero alla ricerca di notizie, di prove documentali, di testimonianze e di quanto altro utile a ricostruire una cronaca genealogica del nostro nobile casato.
     I contenuti di questo sito sono tutti frutto delle sue ricerche pluriennali negli archivi di Stato, del Vaticano e dei Comuni che in circa un millennio hanno ospitato i nostri avi e le rispettive famiglie.
     La sua innata modestia lo ha portato a rimanere sempre nell’anonimato, tanto è che ha voluto far terminare la cronistoria con il ramo genealogico precedente il suo, fatta eccezione per una inaspettata citazione del mio ramo nelle persone di mio Nonno, mio Padre e il sottoscritto, credo per riconoscimento, da me gradito e onorato, al il mio impegno per la realizzazione del sito.
     L’unica deroga a questa sua modestia, l’ha espressa alcuni giorni prima della sua scomparsa, affidando alla figlia Stefania l’incarico di contattarmi per realizzare un suo desiderio: quello di vedere pubblicato sul sito alcune immagini che lo ritraggono nel suo incontro personale con Papa Giovanni Paolo II.
     Purtroppo questo è stato il suo ultimo desiderio, perché è venuto poco dopo a mancare all’affetto dei suoi cari, senza poterlo vedere realizzato.
     La figlia Stefania ed io siamo addolorati per non avere fatto in tempo, lo facciamo ora, anche se tardivamente, nella speranza che possa vederlo con una prospettiva migliore dal luogo ove ora riposa.
    
Antonio Narni Mancinelli

Roma, 30 settembre 2019

Postfazione elettronica al "cartaceo" - Casa Narni Mancinelli cronistoria umbro napoletana - pag. 229 pubblicata dall' Istituto Anselmi Marigliano Nola


 

n. 79 - Copyright L'Osservatore Romano Città del Vaticano


"L' insperato onore di essere ammesso alla presenza di Papa Giovanni Paolo II compendia la millenaria fede cattolica della Famiglia, spingendomi ad esaltare le mie cristiane radici"






 

n. 81 Copyright L'Osservatore Romano Città del Vaticano  


"Come non esultare in questa storica occasione? Dopo la Santa Messa officiata nella cappella papale di Castel Gandolfo (sede estiva del Papa), ho avuto il privilegio di essere partecipe di uno dei Suoi incontri personali"
  






Papa 3R.jpg

 

n. 82 - Copyright L'Osservatore Romano Città del Vaticano  


"Il privilegio di essere al cospetto di Papa Giovanni Paolo II, proclamato Santo il 27 aprile 2014 compendia, mio tramite, la vita cristiana di tutti i discendenti in particolare di Gigi (Rip.) Presidente presso la Corte d'Appello del tribunale di Salerno, mio padrino alla fonte battesimale e testimone alle mie nozze con Francesca L. Cassandro, celebrate in Roma nella Chiesa Granpiorale dell' Ordine di Malta"